Come puoi evitare un contratto di noleggio con scadenza nel 2000 e mai…

di | Maggio 4, 2020

Il tuo contratto si autorinnoverà tra 5  4  3 2 1…

Dinamite

Essendo sempre a contatto con i clienti, non mi stupisce più ormai questa pratica dei rivenditori locali, di far firmare ai poveri ignari clienti un contratto di noleggio senza alcuna scadenza, con rinnovi automatici finché morte non li separi…

Mi spiego meglio…

report

Quando valuti un contratto di noleggio,
una delle prime cose che devi guardare,
è che il contratto abbia un inizio ed una fine…
non importa che sia un contratto da 36 /48 /60/ 72 mesi,
la cosa più importante è che nel momento in cui firmi
tu abbia ben chiaro quando il contratto andrà a terminare…

perché è così importante?
Be per molti motivi…
che ora ti mostro andando ad analizzare i 2 casi più diffusi:

  • CASO 1

E’ uso comune di diversi rivenditori inserire nel contratto dei rinnovi automatici. Ti faccio alcuni esempi:

  • Al termina della scadenza di contratto di noleggio ci sarà il rinnovo automatico per 1 anno se non viene inviata una disdetta 3 o 6 mesi prima
  • Al termina della scadenza di contratto di noleggio ci sarà il rinnovo automatico per 5 anni se non viene inviata una disdetta 3 o 6 mesi prima

In questo modo il contratto può protrarsi per anni alle stesse condizioni contrattuali…
il cliente ignaro continua a pagare le rate in formula piena
e non si rende conto di aver già pagato la macchina
nella prima parte del contratto,
e che se decide di mantenere la stessa macchina
anche al termine del contratto (cosa che è assolutamente lecita)
non dovrebbe più pagare la rata principale,
cioè quella relativa all’hardware (quindi alla stampante)
ma dovrebbe solo andare a pagare le copie a consumo
che svilupperà!

In alcuni casi potrebbe essere lecito da parte del rivenditore
chiedere un minimo canone di servizio di 20/30 euro mese
per coprire i costi delle eventuali uscite e assistenze…
ma è assolutamente scorretto da parte dei rivenditori,
rinnovare all’infinito i contratti senza ridurre i costi ai clienti.

Ti faccio un esempio con un’altra tipologia di bene…

Tu prendi un’automobile a noleggio…

stipuli un contratto di 5 anni e ipotizziamo
che paghi una rata di 400 euro al mese per macchina,
tagliandi e tutto quello che ti serve per non avere problemi.

Al termine dei 5 anni, cosa succede?

Volendo tu puoi richiedere di continuare
ad utilizzare quella macchina magari ancora per un anno,
perché ti trovi particolarmente bene…

Cosa ti aspetti che succeda in questo caso?

Continui a pagare la rata piena?

Oppure la rata ti viene rimodellata tenendo conto del valore nettamente più basso della macchina al termine dei 5 anni?

Ovviamente la seconda!

Perché nel caso contrario ti conviene
prendere il modello nuovo e continuare a pagare
la tua rata da 400 euro, ma avendo il sedere appoggiato
sul sedile dell’ultimo modello.

Non esiste che tu vada in giro con il modello di auto
uscito 5 anni prima spendendo la stessa cifra
di un’altra persona che la noleggia ora nuova nuova!

E vale la tessa cosa per le stampanti…

Dopo i 5 anni, o ti tieni la macchina riscattandola (ad un valore simbolico) o come consigliamo noi, fai il rinnovo tecnologico con un modello nuovo…

Perché è consigliabile fare il rinnovo tecnologico sempre?

Perché in 5 anni nel settore delle stampanti cambia il mondo… ti faccio alcuni esempi,

negli ultimi 5 anni:

  • Il costo copia si è circa dimezzato rispetto ai contratti di noleggio che venivano proposti 5 anni fa
  • Il consumo energetico delle macchine è di media 1/6 rispetto alle macchine di 5 anni fa
  • Le emissioni nocive di polveri di toner in alcuni nuovi modelli di stampanti sono a zero, quindi stampanti completamente ecologiche
  • Il tempo di accensione di una nuova macchina e del lancio della prima copia si è ridotto a 1/5 rispetto alle macchine di 5 anni fa
  • Le funzionalità delle nuove stampanti sono ovviamente molto innovative rispetto a 5 anni fa

E ce ne sarebbero altre di motivazioni… ma queste sono le più importanti!

Per esperienza quando ho fatto notare questa cosa ad alcuni clienti, sono caduti dalle nuvole, e di solito mi rispondono:

Be ma il mio fornitore mi dice che la macchina è a noleggio quindi io non mi devo preoccupare di nulla…pensa a tutto lui

Questo è assolutamente vero,
ma è anche vero che dopo i primi 3/4/5 anni,
la macchina tu l’hai pagata per intero,
e quella parte di canone deve essere eliminata!

Quando i fornitori si sentono messi alle strette
subito “calano le braghe” e vanno ad abbassare
il canone che il cliente paga mensilmente…

E qui però avviene molto spesso un’altra scorrettezza…

molti fornitori colgono l’occasione della riscrittura dell’accordo
per ri-vincolare il cliente per altri 3/4/5 anni!
E questa è pura follia…

Ne ho viste decine di queste situazioni…

E i clienti si trovano ri-vincolati per altri 4/5 anni
magari con macchine già datate
che non sono più al passo coi tempi ma soprattutto
possono iniziare ad avere problemi!

  • CASO 2

Il contratto con durata minima, ma non con durata massima!

Questa è una finezza… è una specialità che riscontro in alcuni rivenditori Locali…

Fanno firmare agli ignari clienti un contratto con dicitura per esempio come questa:

  • Il contratto avrà durata minima contrattuale di 60 mesi

Cosa significa questo?

Semplice…

Nei 60 mesi il cliente paga la macchina al fornitore…
e nei successivi mesi, se il cliente non segnalerà nulla al fornitore, continuerà a pagare la rata piena come da contratto
finché morte non li separi!

In pratica la scadenza del contratto di noleggio non esiste… il contratto non scadrà mai!

È un contributo a fondo perduto…
che viene a tutti gli effetti regalato al fornitore furbetto
che omette di avvertire il cliente che il contratto è terminato
e quindi il costo macchina non dovrebbe più venir addebitato…

La beneficienza io ritengo che sia meglio farla
a chi ne ha veramente bisogno, non al fornitore delle stampanti no?

E non sono casi isolati…
Recentemente ad un cliente che mi ha contattato
ho trovato un contratto di 13 anni fa
che si rinnovava in automatico da esattamente 13 anni,

e da 13 anni il cliente pagava la rata piena del contratto,
con costi copia al triplo del prezzo di mercato di quelli attuali…

Praticamente il povero cliente questa macchina che ormai è diventato un cimelio antico… l’ha pagata 3 volte…
e se non arrivavo io a segnalare al cliente
che questa cosa non era la normalità probabilmente
la cosa sarebbe andata avanti per altri anni!

Riassumendo la regola è sempre quella:

UN CONTRATTO DI NOLEGGIO DEVE AVERE UN INIZIO ED UNA FINE

Tutto il resto sono chiacchiere… o scuse per spillare soldi agli ignari clienti!

Nei contratti Stampare No Stress c’è una data d’inizio ed’una data di fine ben chiara e definitiva.

Al termina del contratto poi ci sono varie possibilità…

  1. Il cliente può tenersi la macchina ovviamente senza più i costi di prima
    O Come noi consigliamo sempre..
  2. Può rinnovare il parco macchine con un nuovo modello, con prestazioni migliori e consumi ridotti.

Quindi riassumendo…

Quando starai valutando un nuovo contratto di noleggio, o un rinnovo contrattuale di quello che hai ora attivo, ricordati:

VERIFICA SEMPRE CHE IL CONTRATTO,
ABBIA UN INIZIO ED UNA FINE

Qui sotto vedi riassunto in un semplice grafico,
quello che trovi sul mercato dagli altri concorrenti
e quello che invece facciamo noi di Stampare No Stress

Condizioni Contrattuali

report

RICHIEDI UNA CONSULENZA GRATUITA

Dal vivo o via Skype

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.