Fatture elevate con prezzi dei toner altissimi? Come evitare di vendere un rene per pagarle…

di | Aprile 28, 2020
  • Anche se stampi veramente tanto… una volta e per sempre…

reneQuante volte ti sai incavolato per una fattura particolarmente elevata, con prezzi dei toner altissimi?

Se anche a te è successo tranquillo… sappi che non sei solo… centinaia di persone l’hanno provato e mi hanno sempre chiesto… ma cavoli è possibile che costano di più i toner che la stampante?

report

Ebbene sì!
Il business dei produttori non è la vendita delle stampanti,
ma la vendita dei toner!


Il 70% del loro profitto viene proprio dal toner,
le stampanti sono solo il mezzo con cui poi
ti possono vendere il toner!

Quindi la cosa più intelligente da fare non è
torchiare il tuo fornitore per abbassarti di 3 euro
il prezzo sul toner ma è ponderare bene
l’acquisto della stampante!


E’ necessario farsi consigliare da un esperto nel settore,


e con esperto del settore non intendo
il tuo tecnico informatico (o per lo meno
la maggior parte dei tecnici informatici)
perché il mondo della stampa non è il loro lavoro…

Loro sono specializzati in pc e infrastrutture IT,
per loro venderti una stampante è una rottura,
e quindi come fanno a fare bella figura
quando un cliente gli chiede una stampante?

Semplice puntano al modello che costa meno,
e quello modello al 99% è quello che ha
i costi di gestione più alti!

Ma non è colpa dell’azienda informatica che ti segue,
è che semplicemente non è il loro lavoro,
per loro è solo una rottura che devono togliersi
il prima possibile salvando la faccia!

Magari il tuo tecnico non te lo dirà mai
perché è una persona cortese
e cerca di accontentarti sempre e comunque, ma credimi è così!

Per loro venderti le stampanti è solo una rottura…

con il rischio poi che tu una Domenica
sei al centro commerciale con tua moglie
e vedi la stessa stampante a 50 Euro in meno
in offerta alla mediworld, e così pensi,
cavoli mi ha fregato!

E magari quel poveretto non ci ha guadagnato nulla o quasi…

Come risolvere tutto questo?

Semplice…
quando acquisti una stampante

il prezzo della stampante è l’ultima cosa che devi guardare!

In tutti questi anni di lavoro ho trovato clienti
che per risparmiare 200 euro sull’acquisto della macchina
hanno speso anche 20/30 volte in più di quello
che avrebbero speso facendo una acquisto intelligente!

Me ne ricordo una bellissima…
un cliente che ogni mese spendeva circa 1200 euro

per comprare i 4 toner della sua fiammante HP a colori,
acquistando un modello più intelligente
ne avrebbe spesi circa 500 euro al mese…
perché al momento dell’acquisto della macchina
nessuno gli aveva detto che
spendendo 200/300 euro in più lui avrebbe
risparmiato circa 8000 euro in un solo anno,
e quella macchina ce l’ha da quasi 5 anni credimi…

starai pensando, ma questo è scemo…
be credimi… 
magari non con numeri così eclatanti
ma questa situazione è diffusissima,
ma soprattutto non è colpa sua,
nessuno gli aveva spiegato come
valutare bene l’acquisto della macchina…

quasi nessuno valuta l’acquisto di una nuova stampante
sul costo copia, tutti guardano al prezzo del ferro!

E come puoi quindi sapere quale macchina acquistare?!

report

semplicemente devi calcolarti il costo copia della macchina,

per farlo in maniera scientifica
ci sono molti fattori che devi considerare,
come la percentuale di copertura del foglio ecc…
ma c’è un modo talmente semplice
che chiunque lo può fare in un secondo.

Facciamo finta che un toner costi 100 euro,
e il produttore lo dichiara per 10.000 copie,
semplicemente prendi 100 euro e lo dividi per 10.000,
il risultato è 0,01 per capirci spendi
10 euro ogni 1000 stampe effettuate,

Questo non è poi il reale costo
ma è un indicatore molto affidabile
se lo calcoli in maniera uniforme
per tutti i toner che prendi in considerazione.

Per capirci il COSTO COPIA è l’unica
unità di misura che ti deve interessare,
il costo della macchina è irrilevante

se varia di 50/100/200 euro,
perché se sbagli l’acquisto ne spenderai
20/30 volte nel corso della vita della tua macchina!

e tu starai pensando…
e ma la macchina che mi permetterebbe un risparmio
così rilevante sarà un modello inferiore,
con performance più scadenti…
e io ti faccio riflettere…

ammettiamo che la macchina sia leggermente più lenta..
magari invece che 40 pagine minuto ne fa 30 pagine minuto..

effettivamente 10 pagine minuto
sono il 25% in meno, è 1/4 più lenta!

Ma tu lo sapevi che statisticamente
il 90% delle stampe in un ufficio è inferiore alle 5 pagine?
Quindi cosa ti cambia se la stampante
fa 40 pagine minuto o ne fa 30?

La cosa più importante è la stampa della prima pagina!
Se la stampante fa 40 pagine minuto
ma ci mette 1 minuto a riscaldarsi prima di fare la prima stampa capisci che è un valore che non ha senso considerare!?!?

Un altro parametro fondamentale è il

VOLUME DI COPIE MENSILE CONSIGLIATO

Nessuno lo chiede mai, eppure è uno dei dati fondamentali,
Perché?
Semplicemente perché quella macchina
è stata studiata e progettata per stampare
quel determinato numero di pagine ogni mese,

E se tu ne stampi il doppio?

quella macchina sicuramente a lungo andare ti darà problemi,
senza considerare che i costi di gestione
sono sicuramente elevati per toner
o sostituzioni di tamburi, kit fusori ecc…

Mi ricordo un cliente che aveva 10 stampanti
a getto d’inchiostro HP in azienda
e ogni mese spendeva circa 700/800 euro
per acquistare le cartucce HP
che avevano una capacità di copie imbarazzante…
circa 400/500..

E il Titolare continuava ad acquistare
queste stampanti all’Iper quando le vedeva in offerta,
perché secondo lui costavano veramente pochissimo
e quindi erano offerte irrinunciabili,
ma non aveva evidenza che quegli acquisti spot
e non ponderati gli generavano un costo di gestione altissimo!

Avevo provato in un primo momento a farlo ragionare
sugli acquisti sbagliati che continuava a fare
ma di tutta risposta avevo ricevuto anche
un trattamenti poco cortese…

Allora siccome sono una testa dura,
ho effettuato un’analisi approfondita
sui volumi di stampa generati dal cliente negli ultimi 3 anni,
e la relativa spesa sostenuta.

Gli ho dimostrato che se mi avesse ascoltato
avrebbe risparmiato circa 13.000 euro in 3 anni
avendo però macchine molto più performanti e affidabili,
molto più veloci con la fornitura dei toner automatizzata,
assistenza inclusa e smaltimento gratuito!

Be ovviamente lì si è dovuto ricredere e la sua domanda è stata…
Dove devo firmare?

Veniamo invece al caso opposto,

stampi la metà del ciclo mensile consigliato?

Anche qui non stai facendo un buon acquisto…
in quanto quella macchina è sovradimensionata per te,
e quindi stai spendendo per l’acquisto della macchina
più di quanto effettivamente sia necessario…

Una macchina sovradimensionata a prescindere dal volume di stampa generato ha bisogno
di una manutenzione regolare ed accurata,
e anche se tu la utilizzi poco la manutenzione
ordinaria la dovrai fare sempre e comunque!

Riassumendo…

La macchina deve essere mirata per il volume
che tu effettivamente andrai a realizzare,
se però questo dato non lo sai,

l’unica cosa che ti resta da fare è affidarti
a chi fa questo di lavoro,

come noi di STAMPARE NO STRESS.

Un acquisto sbagliato ora,
per risparmiare 100/200 euro
potrebbe costartene migliaia nel corso degli anni!

Per tutti questi motivi non farti ingannare
dalla velocità dichiarata dal produttore della macchina,
o da caratteristiche fantasmagoriche che poi non utilizzerai mai,
o dell’offerta allettate del fornitore
(semplicemente perché ce ne ha 20 pezzi a magazzino
da svendere e quindi te la vuole appioppare a tutti i costi,
anche senza guadagnarci 1 euro…)

In questo caso, tu risparmierai magari qualcosa sull’acquisto,
ma poi ci perderai molto di più nel corso degli anni.

Quindi ricorda…

Valuta l’acquisto di una nuova macchina considerando i 3 parametri che ti devono interessare veramente:

  • COSTO COPIA
  • CICLO MENSILE CONSIGLIATO
  • FUNZIONALITA’  / VELOCITA’

Le uniche 2 cose che l’acquirente medio valuta di solito,
Funzionalità e Velocità io le metto per ultime,
sono quelle meno importanti..
proprio perché tu quelle funzionalità al 90%non le userai mai,
e la velocità di stampa in pagine minuto

per te non è un dato importante,
non sei una copisteria che con il volume di copie ora
“ci mangia”, più stampe fa e più guadagna…
Per te questo è un puro e semplice servizio,

È quindi corretto avere un prodotto giusto ma non sovradimensionato, ne sottodimensionato,

che non ti crei problemi per tutta la vita della stampante!

Devi affidarti a chi fa quello di lavoro, he… attenzione…
non mi riferisco al tuo tecnico informatico… o per lo meno,
alla maggior parte dei tecnici informatici in circolazione,

ma  a chi di lavoro non vende stampanti
ma gestisce i flussi di stampa delle aziende,
solo così sarai sicuro di non sbagliare.

report
 

RICHIEDI UNA CONSULENZA GRATUITA

Dal vivo o via Skype

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.